• Italian
  • English (US)

Post-produzione

Il limite tra fotografia e immagine

 

La post produzione è un passaggio obbligato per correggere dei dettegli che non abbiamo potuto gestire al momento dello scatto. Ma quando l'utilizzo del digital diventa il soggetto stesso della foto?

 

Questo è un argomento davvero spinoso, tendenzialmente ci si divide tra chi quasi demonizza la post produzione e chi la fa diventare il centro dell'immagine, rendendo la foto scattata solo un dettaglio dell'immagine finale.

Personalmente credo che, ormai, l'utilizzo pesante di programmi di post produzione, sia un'arte a se stante: devi avere conoscenze, creatività e abilità non indifferenti per creare immagini surreali e magnifiche dal nulla o da foto scattate normalmente. Alcune di queste immagini sono davvero sensazionali e fai fatica a capire dove inizia il digitale e dove finisce il reale. Diventa così qualcosa di diverso dalla fotografia, doventa qualcosa di più vicino alla pittura rispetto che alla fotografia, diventa un'immagine.

 

All'inizio della mia carriera ero una purista, se vogliamo dirla così, cioè per me era buona la prima: la post produzione era vietata, nella mia testa eri un bravo fotografo solo se, al momento dello scatto, la foto era già perfetta....vi dico solo che questo pensiero equivale a tirarsi la zappa sui piedi e ad uccidere la propria autostima, inquanto tutti sappiamo bene che ci sono condizioni in cui la foto, non può essere perfetta al momento dello scatto per via della scarsa luce, la foschia o la troppa luce, ecc...

Crescendo e sperimentando ho capito che non potevo permettermi di non scartare foto solo perchè sarebbero state da aggiustare in seguito, quindi mi sono avvicinata alla post produzione con cautela. Adesso è diventato uno strumento davvero utile, e in certi casi un salvavita, cerco comunque di non alterare le mie foto togliendo o aggiungendo cose che non c'erano solo per renderle più accattivanti....credo che la foto perderebbe il suo senso (tanto valeva sedersi al pc e creare un'immagine da zero).

 

Recentemente ho lavorato per una scuola di arti marziali che mi ha chiesto di documentare un torneo tenuto in una palestra....se non avessi usato la post produzione, avrei consegnato un quarto delle foto effettive. Conosciamo i problemi delle palestre: illuminazione pessima a causa delle luci artificiali e delle finestre, che spesso ci vincolano a scattare sempre dalla stessa angolazione per non bruciare le foto, poi ci sono le persone, tantissime in un piccolo spazio.

Per bloccare i movimenti ho dovuto usare tempi brevi, ma non volevo portare gli iso a livelli folli per non rendere le foto granulose, che fare? La soluzione è stata una sola: preoccuparmi della costruzione e delle angolazioni e lasciare il discorso illuminazione alla post produzione (ovviamente non del tutto).

Risultato? Tutti contenti (grazie al cielo).

 

Questo mi ha dimostrato come, i programmi di elaborazione, possano essere davvero degli ottimi alleati se non se ne abusa e si sa come utilizzarli, ovviamente non possono fare miracoli, quindi se una foto non è come pensavamo che fosse o non ha l'impatto che volevamo, il programma non può far molto...a meno che non torni al dicorso di prima e si modifichi creando un'immagine completamente diversa.

 

Riprendendo il discorso dei social, se provate a girare un pò su instagram trovete una marea di foto che vi faranno chiedere "ma è vera o è una creazione?", sono immagini che ti lasciano a bocca aperta e ti chiedi come hanno fatto a renderla così, con quelle luci e quei dettagli. L'unica è imparare a usare bene la post produzione, non è un giudizio, ma un dato di fatto: la fotografia riflette la realtà, immortala qualcosa che c'è, esiste, e la luce e i colori non fanno eccezione vincolandoti nei risultati. Non c'è nulla da fare, quei colori e quegli effetti sono realizzabili solo attraverso quei programmi.

 

Voi come vi ponete con la post produzione? La usate molto, siete artisti del digital o essenziali puristi?

Ditemi le vostre riflessioni su Facebook, Twitter o Instagram! Potrai scrivere ciò che pensi sotto i post dedicati a questo articolo, ti aspetto!

 

 

 

La creatività non ha limiti ne confini, se vuoi approfondire clicca qui

 

La fotografia e i fotografi hanno un potere immenso tra le mani, scopri quale! clicca qui