• Italian
  • English (US)

Istantanee

Il valore di stampare una fotografia sul momento

 

Se vi dico istantaneo a cosa pensate?

 

Ad un messaggio sullo smartphone, una mail, una storia su instagram? Io penso alle prime macchine fotografiche con sviluppo istantaneo: all’epoca in cui sono uscite erano qualcosa di pazzesco e quasi surreale! Per la prima volta, chiunque, poteva sviluppare immediatamente le proprie foto senza conoscenze di chimica particolari, magia!

Le macchine digitali erano solo un sogno futuristico e lontanissimo nel tempo, ma le polaroid hanno portato la fotografia, forse per la prima volta, ad un altro livello: quello commerciale. Tutti le volevano e sono diventate un vero e proprio trend, concedendo all'industria fotografica un boost nella produzione e nelle vendite, in quanto siano stati prodotti anche modelli più economici.

 

Ho imparato a scattare con le classiche macchine usa e getta, poi, quando ho imparato a non fare cadere tutto quello che tenevo in mano, mio padre mi ha insegnato ad usare la prima reflex a pellicola e da li è nata la mia passione.

Rimango comunque un’amante della pellicola e, appena le polaroid sono tornate sul mercato, non ho potuto fare a meno di acquistarne una…ed è stato un disastro!! Il primo pacchetto di film l' ho bruciato per capire come veniva gestita l’esposizione e la messa a foco e i pacchetti successivi sono stati così difficili da reperire e con dei costi decisamente troppo elevati e ho dovuto accantonarla per un po'.

 

Anche alcuni grandi fotografi, come Helmut Newton, utilizzavano spesso le polaroid durante i loro shooting, serviva loro per avere un'idea immediata come sarebbe stato lo scatto una volta sviluppato, una tecnica decisamente utile.

Adesso, grazie al digitale, non hanno più questa utilità, ma ne hanno una che forse è ancora più

importante.

 

Negli ultimi anni c’è stato un grande ritorno al passato, basta guardare la moda in generale che si rifà agli anni ’80 e ’90, per la sociologia questo avviene perché, nei momenti di crisi, ci si rintana in periodi dove le cose sembravano andare meglio, e la fotografia non è da meno. Il ritorno della pellicola fa pensare alla voglia di tornare ad avere qualcosa di tangibile e che rimanga nel tempo, in un mondo che corre veloce e dove tutto sembra scivolare via dalle nostre mani ancora prima che ce ne possiamo accorgere.

Una foto stampata è lì, ferma, non può passare o essere cancellata per sbaglio, è un punto fermo nella storia e nello spazio….un porto sicuro se vogliamo, perché quel momento felice resterà tale per sempre e tutte le volte che andremo a riguardare quella foto, il nostro cervello richiamerà tutte quelle sensazioni che ci hanno portato a scattare.

 

In questi anni dove tutto, o quasi, è davvero istantaneo, stiamo perdendo un pò la percezione del duraturo, di quello che facciamo o acquistiamo che possa durare nel tempo. Facciamo milioni di fotografie durante l'anno, ma quante volte ci mettiamo a sfogliare gli album dei nostri cellulari per immergerci nei ricordi? Forse, alcuni di noi, solo quando dobbiamo liberare un pò la memoria, anche se ormai, anche quella, tra cluod e schede di espansione ha raggiunto capienze enormi. Quante foto abbiamo archiviato e rimangono lì perse nel nostro cloud e magari non rivedremo più o solo dopo tantissimi anni?

 

Credo che, quando decidiamo ri scattare una foto, una qualsiasi, siamo guidati da emozioni che racchiudiamo in quella immagine e vogliamo ricordare e fermare lì per sempre....il mio progetto Pholis nasce propio per questo. Proviamo a pensarci la prossima volta che scattatiamo, dopo il click, osserviamo per qualche secondo quella foto e concentriamoci sulle emozioni e sensazioni che ci trasmette, fissiamole bene e cerchiamo di non metterla più nel dimenticatoio.

 

 

Dopo questo momento di riflessione quasi romantico, vi chiedo se ci sono dei momenti che vorreste aver stampato o che magari avete stampato, dei momenti che vorreste rimanessero tali per sempre o che vorreste tramandare nelle generazioni perchè non vengano mai dimenticati?

 

Puoi condividere i tuoi pensieri e le tue riflessioni sulla mia pagina Facebook o Twitter, seguimi su Instagram per essere sempre aggiornato e per vedere le foto che pubblico giornalmente!

 

Se vuoi conoscere meglio il progetto Pholis clicca qui

Se invece vuoi capire quale sia il potere di una fotografia clicca qui