• Italian
  • English (US)

Pholis:

Il nuovo modo per entrare dentro una fotografia

 

Cos'è Pholis?

 

Pholis è l'insieme di ciò che ti porta a dire "questo è il momento di scattare", l'insieme delle sensazioni, delle idee e del mood che guidano il fotografo allo scatto, l'apice della realizzazione dell'idea che abbiamo di ciò che vogliamo trasmettere.

Si, lo so, forse un pò romantica come definizione, ma la fotografia non è questo? Non è il voler trasmettere agli altri le sensazioni e le idee che un'immagine contiene? Non è l'espressione "grafica" del sentimento che ti guida verso lo scatto? Per me lo è.

 

Questo progetto vuole essere un modo per far avvicinare, ancora di più, l'osservatore all'ottica del fotografo e guidarlo nella vera comprensione del messaggio che si vuole trasmettere, creando una relazione emozionale tra chi fa la foto e chi la guarda. Detto così sembra una cosa complicata, ma non lo è assolutamente, infatti, è bastato unire la registrazione dei suoni presenti al momento dello scatto per rendere chi osserva più coinvolto: basta mettere le cuffie e si entra direttamente nel momento in cui è stata scattata la foto.

Credo che sia un modo nuovo e diverso per entrare in contatto con la fotografia e con il fotografo stesso.

Si legge tanto sulla fotografia e si vedono ogni giorno tantissime immagini, ma raramente le osserviamo davvero nei particolari e cerchiamo di immedesimarci con il fotografo, quando ci proviamo non è semplice: basta pensare ai diversi stimoli che riceviamo noi che osserviamo e quelli che riceveva chi ha scattato. L'unione del suono alla sua immagine vuele essere, appunto, l'anello di congiunzione tra noi e il fotografo.

 

La prima foto del progetto è l'emblema del momento in cui Pholis è nato: stavo passeggiando in questa stazione e il suono di un pianofotrte si è fatto strada nelle mie orecchie, nella mia testa si creata un'immagine del pianista ben definita e quando sono arrivata al pianoforte ho trovato tutt'altro e ho deciso di scattare. Fare foto mentre quella bellissima musica riempiva l'aria, circondata dalle persone che correvano verso i treni o verso la città, è stata una sensazione magnifica, ho pensato che sarebbe stato bello riuscire a trasmettere quella sensazione anche a chi avrebbe guardato la mia immagine: ho preso il telefono e ho registrato il primo audio. Nulla di più semplice e naturale, a volte si sottovalutano le soluzioni semplici e si inizia a pensare a tutti gli aspetti tecnici per rendere al massimo qualcosa, ma non pensiamo che nulla può essere perfetto, nemmeno una foto perchè perderebbe il suo fascino e parte del messaggio.

 

 

Questa è una breve descrizione generale del progetto Pholis e di quello che vuole comunicare, ovviamente ogni immagine trasmette il suo messaggio e consiglio, oltre che ad ascoltare con le cuffie, di leggere i dietro le quinte e gli articoli legati ad esse per entrare ancora di più nel momento dello scatto insieme a me.

 

Sarei felice di poter leggere i vostri commenti, idee e considerazioni sulla mia pagina di Facebook e Twitter!

 

Guarda i progetti di Pholis  clicca qui